Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Ultime
Quando radioamatori entrano in biblioteca PDF Stampa E-mail
Notizie - Ultime
Scritto da Sezione A.R.I. Senigallia   

 

Quando i radioamatori entrano in biblioteca

Biblioteca

 

I radioamatori, custodi certosini delle tecniche e della scienza, hanno ben saldo nel loro DNA il germe della sperimentazione, qualunque sia il settore della tecnologia che affrontano. Con l'arrivo dell'informatica molti di loro, e non solo i più giovani, si sono cimentati nella sperimentazione di tutte le novità, dimostrando come il progresso spesso richiede più idee che mezzi economici...

Il secolo della radio è stato il secolo della carta: noi vecchi radioamatori veniamo dalle esperienze del secolo scorso e non vorremmo disperdere una incredibile mole di pubblicazioni, dalle dispense ciclostilate ai volumi più rari, dai famosi handbook ad una miriade di manuali tecnici. Ecco quindi che gli OM della sezione ARI di Senigallia hanno studiato un accordo che poi è stato stipulato con la storica, insigne biblioteca cittadina ...Il protocollo d'intesa prevede che il materiale, pur essendo e restando di proprietà della Sezione ARI, venga ordinato il catalogato e poi depositato presso la biblioteca...

 
Sabati in Sezione PDF Stampa E-mail
Notizie - Ultime
Scritto da I6DVX   

I Sabati in Sezione

Balun

OCFD sabato 8

Nel’incontro di sabato 8 giugno, abbiamo effettuato misure su di un Balun realizzato per la nostra antenna filare. Successivamente abbiamo assemblato l'antenna in configurazione OCFD con un rapporto particolare di 5:6 e 1:6 di lunghezza dei bracci. Tali misure, con l'antenna tagliata per i 40 metri come maggiore lunghezza d'onda, dovrebbe permettere di operare anche sui 20 e 15 metri. Ritaglieremo un sabato per l'accordo e la verifica dell'antenna stessa. (Foto 1 e 2).

Master

Sabato 15 ci siamo ritrovati in Sezione per vedere praticamente come realizzare un circuito stampato mono-faccia  con il sistema della fotoincisione. Dopo una breve introduzione relativa al materiale occorrente, si è mostrato il disegno, riprodotto su acetato del circuito stampato che sarà realizzato. La procedura di generazione del disegno esula dall'attuale contesto, e potrebbe essere tema di un futuro incontro (Foto 3).

Bromografo

Basta dire che il disegno può essere generato tramite CAD dedicati, il nostro caso (Foto 4), CAD generici, oppure disegnato a mano o con elementi trasferibili.

Materiale

Successivamente, viene focalizzata l’attenzione sulle precauzioni da usare nel maneggiare gli acidi, precauzioni atte a proteggere sia la persona che le cose (Foto 5). Quindi abbiamo prima esposto ai raggi ultra violetti, tramite un bromografo auto-costruito, una basetta mono faccia pre-sensibilizzata (Foto 6 e 7).

Particolare bromografo

La basetta è composta da un substarto isolante, nel nostro caso vetronite, su cui è incollata una sottile pellicola di rame (35 um). Tutta la superficie del rame è ricoperta da una vernice foto-sensibile. Tale vernice, o Photoresist, una volta esposta ai raggi UV può essere rimossa immergendo la basetta in una soluzione di soda caustica (Foto 8). Rimosso completamente il Photoresist è già ben visibile il disegno del nostro circuito stampato trasferito sulla basetta (Foto 9).

Bagno soda caustica

Il rame lasciato scoperto dalla dissoluzione del Photoresist, viene rimosso con l'immersione della basetta in un  successivo bagno acido. Si è usata una soluzione di acido cloridrico, comunemente venduto sotto il nome commerciale di acido muriatico con una concetrazione almeno al 10-15%. Alla soluzione viene aggiunta acqua ossigenata (32 volumi). Effettuare il processo in ambiente ben areato! Alla fine dell'operazione, tutto il rame non protetto dal Photoresist sarà stato rimosso (Foto 10).

Tutto il procedimento è stato seguitoPhotoresist rimosso

con interesse e curiosità da parte dei soci e simpatizzanti della Sezione (Foto 11 e 12).

 

Arrivederci al prossimo incontro …

 

 

 

Foto: IK6ZDE, I6KM

Circuito stampato finito

Illustrazione schema elettrico

Attenzione e curiosità

 
BBLogger PDF Stampa E-mail
Notizie - Ultime
Scritto da Vittorio Carboni   

BBLogger è uno splendido software che consente di gestire il Log di stazione, e molto altro. Ho scoperto questo programma da alcuni anni, ma a distanza di tempo  ancora trovo cose nuove e nuove potenzialità.

Sono tanti i punti di forza di BBLogger che trovo difficile  fare una classifica per importanza. Permettetemi  di indicare con orgoglio, come prima caratteristica, che BBLogger  parla italiano, è pensato  sviluppato e mantenuto da italiani, a dimostrazione che non siamo solo un popolo di Santi, Poeti e Navigatori.


Leggi tutto...
 
ASC Award PDF Stampa E-mail
Notizie - Ultime
Scritto da Vittorio Carboni   

Nuovo diploma delle Sezioni: ASC Award

 

Dal 1° gennaio 2013, l'Associazione Radioamatori Italiani, attiva un nuovo diploma delle Sezioni. Sono tante le novità di questo diploma, in particolare l'attribuzione di un nuovo codice di Sezione, che non sostituisce il vecchio,  ma lo affianca. Per la nostra Sezione di Senigallia, al 'vecchio' codice 6002, aggiungeremo, per tale diploma il codice M10. Altra grossa novità, che la nostra Sezione ha già anticipato con il diploma dei 60 anni di A.R.I., il rilascio del diploma in forma elettronica (file PDF).

Sul prossimo numero di Radio Rivista sarà presentato il nuovo diploma, i curiosi possono prendere visione delle regole del ASC Award qui.

 


 
Seminario centenario Titanic PDF Stampa E-mail
Notizie - Ultime
Scritto da Administrator   

 

Buongiorno a tutti.
 
Inoltro l'allegato invito pervenuto dal nostro consocio Adelmo De Santis, IZ6CUS, relativo al seminario imperniato sul sistema radiotelegrafico di Guglielmo Marconi  installato sul transatlantico Titanic del quale il 15 aprile p.v. ricorre il centenario del naufragio.

Grazie a tale sistema di comunicazione fu possibile salvare 700 passeggeri sui 2223 (compresi i membri dell'equipaggio) trasportati.

L'incontro, interamente in lingua italiana, si terrà giovedì 12 Aprile 2012 alle ore 17,00 presso l' aula Q160 della Facoltà di Ingegneria dell'Università Politecnica delle Marche sita in Via Brecce Bianche n° 1 ad Ancona.

 

Ringraziando Adelmo per la comunicazione, spero di incontravi numerosi a questo interessantissimo appuntamento di sicuro interesse.

Gianfranco Gervasi I6GFX
Presidente A.R.I.
Associazione Radioamatori Italiani
Sezione di Ancona

 

 

L'aula si trova sul medesimo piano della portineria ed è la stessa nella quale abbiamo tenuto il nostro incontro sulla cifra di rumore, ormai qualche annetto addietro

 

.

 
Altri articoli...
<< Inizio < Prec. 1 2 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 2